domenica 4 novembre 2012

A SUON DI BLUES 6^ PUNTATA: da BLIND BLAKE A J. KAUKONEN E R. COODER ATTRAVERSO POLICE DOG BLUES

ANCORA SUL COUNTRY BLUES + ALBUM RY COODER  

Prosegue con questo post il discorso sulle origini del blues ed in particolare ancora sul country blues , non fine a sé stesso,  ma legato alla proposta di un album. Questa volta, però, prendero’ spunto a partire da un blues tradizionale  di cui propongo il confronto di tre versioni diverse.
Il blues in questione  è Police Dog Blues, eseguito dall’autore,  Arthur Blake,  noto anche come Blind Blake (New port   News, 1896 – Milwakee, 1934), chitarrista dall’ottima tecnica fingerpiking  adatta anche   per  suonare i  brani di  ‘ragtime’  originariamente composti per pianoforte. (Esistono numerose trascrizioni per chitarra  di brani di Scott Joplin, celebre e pianista e compositore di musica ragtime  ).
Blind Blake ha influenzato  il modo di suonare il  blues acustico di diversi chitarristi  che l’anno seguito ed anno riproposto negli anni 60 - 70 molti blues tradizionali, tra questi in particolare Ry Cooder e Jorma Kaukonen (chitarrista dei Jefferson Airplane e degli Hot Tuna). Proporro’  dunque nell’ordine la versione originale eseguita da Blind Blake, quella di Jorma Kaukonen  ed infine quella di  Ry Cooder.

Blind Blake - Police Dog Blues (1929)



Jorma Kaukonen - Police Dog Blues (1974)

Questa versione è tratta dal suo album solista Quah,  che contiene altri blues acustici tradizionali insieme a canzoni originali. In questo genere, Jorma Kaukonen è un uno dei migliori in quanto a tecnica ed espressione. La sua interpretazione è molto fedele all'originale persino nell'uso degli armonici...

Infine la terza versione:





Ry Cooder - Police Dog Blues (1970)

Anche questa versione tratta dall'album dal titolo 'Ry Cooder' è molto fedele all'originale e francamente  fra le due proposte non saprei quale preferire...
In generale, Ry Cooder si trova molto a suo agio nell'ambiente country blues, acustico, campagnolo con uso di strumenti tipici il banjo, mandolino, dobro. Forse le sue proposte sono piu' attente ad una ambientazione musicale che in Kaukonen non è presente..


La proposta su CD di oggi:

WARNER BROS RECORDS (1970) 
                                                         

" RY COODER "
Ry Cooder 

Alimony (2:53)
France Chance (2:46)
One Meat Ball (2:26)
Do Re Mi (3:01) 
My Old Kentucky Home (1:44)
How Can a Poor Man Stand Such Times and Live? (2:44)
Available Space (2:11)
Pigmeat (3:05)
Police Dog Blues (2:43)
Going to Brownsville (3:24)
Dark is the Night (2:47)


Musicians:
Ry Cooder : vocals, guitars, mandolin, bass
Van Dyke Parks: piano
Chris Ethrige, Ritchie Haywards,, Roy Estrada,
Milt Holland, John Barbeda, Max Bennet, Bobby Bruce
Gloria Joes & Co.: Voices


per approfondire, ai commenti




  

9 commenti:

mr.Hyde ha detto...

http://www.mediafire.com/?d5d9s6fvyake5

magar ha detto...

lavoro minuzioso, e risultato accattivante. Bello l'accostamento delle 3 versioni, e lo studio delle differenze.
Di Ry Cooder amo la poliedricità, di Kaukonen la tecnica, di Blake...
be quella è storia !!!
Come sempre un Post che sarà per me fonte di ispirazione.
Grazie Brother...

mr.Hyde ha detto...

Vedo che anche tu non ti esprimi decisamente per l'uno o per l'altro ed in effetti ognuno possiede delle peculiarità che rendono particolari e preziose le loro performances. Grazie a te della pazienza e assiduità con cui segui il mio blog e, credimi, vorrei aver piu' tempo per aggiungere altre notizie e curarlo di piu' ma non ce la faccio. Un carissimo saluto!

Evil Monkeys ha detto...

Proposte interessanti. Certo Kaukonen e Cooder due "antiquari" sopraffini.

mr.Hyde ha detto...

Sia l'uno che l'altro sono in possesso di una grande tecnica che gli ha permesso di suonare altro e in altro modo...
Alcuni chitarristi son più propensi reinventare un brano tradizionale altri a riproporlo con modeste variazioni..Le due operazioni possono essere valide entrambe, è solo questione di classe e sensibilità..Alla base di questo sta la acquisizione anche 'storics' di quello che si suona.

nella ha detto...

Grande invenzione il blues!!!
Grande artista Ry Cooder (forse perchè è quello che conosco meglio.....)

mr.Hyde ha detto...

Ciao Nella! Ascolta Kaukonen con gli Hot Tuna, o anche da solo in Quah: ti piacerà molto, garantito.

Margherita Devalle e Marta Falcon ha detto...

Mi sto leggendo un bel pò di pezzi del tuo blog, gran lavoro! Un congiglio se vorrai, queste scritte bianche su sfondo nero mi stanno ammazzando gli occhi!credo dovròfare una pausa ma intanto ti aggiungo tra quelli che seguo!

MUSIC BLOG, MUSIQUE BUFFET!

mr.Hyde ha detto...


Ti ringrazio per consigli e gli elogi. Dove riesco il bianco lo tolgo..Anch'io seguo il tuo blog, debbo anche inserirne gli aggiornamenti sul mio blog-roll.
A presto!