sabato 24 novembre 2012

VOODOO CHILD (Slight Return) - Alcune versioni a confronto

Questa volta vi farò ascoltare tre versioni della famosa Voodoo Child (Slight Return) di Jimi Hendrix, l'originale e quelle eseguite da Steve Ray Vaughan e da Orianthi. Tutte dal vivo ovviamente..





1) Orianthi ( 2010)


Questa ragazzina ha energia da vendere e suona sorprendentemente bene ! E' giovane ma sul palco si muove con grande sicurezza.
Altre notizie di Orianthi sul Pub della Scighera


2) Steve Ray Vaughan  (1985 ?)


Eh, secondo me nessuno meglio di Steve Ray suona la musica di Hedrix: tecnica eccellente, nessun eccesso ed interpretazione esemplare!  
                  

3) Jimi Hendrix (1970)


Il brano è suo per cui lo gira e rigira come vuole. E' dotato anche lui di una tecnica spaventosa ma quello che piu' sorprende è il vederlo un tutt'uno con il suo strumento. La chitarra è una sua emanazione anche  per urlare e cantare..Dimenticavo: l'ultimo vantaggio di Jimi è il timbro della voce, insostituibile.. 

***************


ALTRE VERSIONI SEGNALATE DAI MIEI FOLLOWERS:


4) Kenny Wayne Shepard


Suggerita da Blackswan, versione davvero niente male.Anche la voce, calda e potente, sostiene il suo ruolo di antagonista  rispetto alla chitarra.Anche qui, immancabile la Fender Stratocaster.


Le due seguenti versioni  sono state indicate da Magar.

5) Popa Chubby



6) Gary Moore




Evil Monkey lancia un tema di approfondimento molto stimolante, riferito a questo brano, affermando che molte canzoni sono state influenzate dall'introduzione a cappella con l'uso del wha-wha. Sarebbe ancora piu' interessante trovare in ciascuno dei  chitarristi  che hanno seguito Hendrix,  le peculiarità che hanno contaddistinto il suo modo di suonare.
In  Robin Trower trovo un uso abbondante del wha-wha ed in generale, l'approccio solistico  e la costruzione del brano molto vicine a quelle di Jimi.
Nel video successivo, sembra che lo spirito di Hendrix si sia impossessato  di Eddie Hazel, specie quando quest'ultimo canta le note del solo insieme alla chitarra. 
Questo video mi ha fatto pensare all'ipotesi che Jimi Hendrix avrebbe continuato  con il funk..
I chitarristi proposti da Evil:



Robin Trower - Day Of The Eagle (1978)



 Eddie Hazel  Houston (1979)


12 commenti:

Blackswan ha detto...

L'originale è inarrivabile. Poi, Steve Ray ci mette del suo :) A mio avviso, è notevolissima anche quella di Kenny wayne Sheperd :

http://www.youtube.com/watch?v=j6N4WbXRu-c

Un abbraccio

mr.Hyde ha detto...

Non c'è dubbio, nessuna di queste versioni è paragonabile all'originale. Ottima quella che proponi, la aggiungo, così abbiamo anche altri termini di paragone.
Ti dirò,anche la voce mi convince abbastanza!
Grazie del suggerimento, un abbraccio!

magar ha detto...

be...
quanti hanno inciso questo brano ?
impensabile elencarli tutti.
Clapton ci ha provato, Popa chubby e Gary Moore pure...e così tanti altri. Jimi aveva quello che loro non hanno; oltre alla tecnica, aveva il Soul.
Alla fine preferisco ascoltare la versione di Orianthi...
...perchè amo molto le "RockGirl"
ciao

Evil Monkeys ha detto...

Belo post su una canzone notevole!
SRV è forse il discepolo più "preciso", fedele e preparato. Belle tutte le versioni però...
Sarebbe bello seguire il percorso di tutte le canzoni che da questa, in qualche modo, "derivano" almeno nell'introduzione "a cappella" del wha-wha e l'esplosione seguente. Gente come Frank Marino, Robin Trower, Eddie Hazel... e sicuramente tanti che non conosco devono essere stati folgorati dal questo brano!
Un saluto

mr.Hyde ha detto...

Mi rendo conto che questo post, partito dal semplice accostamento di alcune versioni di un brano di Hendrix con il suo originale, ha preso sviluppi più interessanti e piu' articolati, individuando spunti che in parte mi hanno 'costretto' a modificarlo per meglio definirlo e cercare di definirne la motivazione..I vostri contributi sono stati molto preziosi e per questo e li ho inglobati.Detto questo condivido la tua convizione. Ti diro' di piu': Jimi incarnava la sua musica. I musicisti in tutti questi anni hanno suonato 'Hendrix'.
Grazie Magar, ciao!

mr.Hyde ha detto...

Come sempre vai oltre ed introduci elementi interessanti e di questo ti ringrazio. Hendrix (chissà se ne era cosciente?)è stato il capostipite di un certo chitarrismo oltre che di un modo di 'fare' rock e blues che ha influenzato musicisti ed autori da quegli anni fino ad oggi.. Ho introdotto nel post questa tue considerazioni che sono un bel motivo di approfondimento e di arricchimento. Ciao e grazie Evil!

Evil Monkeys ha detto...

Bè si, il timbro della fender, una certa insistenza sulle note gravi con vibrato abbondante, quel wha wha ritmico... hanno fatto scuola già a partire da Foxy Lady e Purple Haze (magari ancor più che dalla nostra Voodoo Child). certo l'ultimo anno di Hendrix è stato molto Funky e molto "black-power". La Vulgata riporta sempre che nelle fasi precedenti alla sua scomparsa stava indirizzandosi verso un sound fusion sul modello del Miles Davis elettrico, magari proprio in coppia col mitico trombettista... chissà cosa poteva venirne fuori...

mr.Hyde ha detto...

In effetti i due hanno anche suonato insieme, ma ritengo che le personalità di entrambi fossero talmente forti che sarebbe stata difficile una collaborazione a lunga scadenza senza che l'uno o l'altro sacrificasse qualcosa di suo. Miles tendeva a sopraffare ed impacchettare i suoi chitarristi a partire da McLaughlin fino a Scofield. Hendrix è sempre stato libero ed autosufficiente..una monade.
Ma nella musica niente è così scontato...

nella ha detto...

Prelibatezze da veri intenditori!!!!!

mr.Hyde ha detto...

..quindi non potevi mancare, visto che anche tu non disdegni scrivere post su jimi come hai fatto recentemente.
Un carissimo saluto, nella!

Haldeyde ha detto...

Buon Natale e Buon Anno Mr. Hyde

mr.Hyde ha detto...

Carissimi auguri anche a te e benvenuto in 'Guitarists', Haldeyde!