domenica 1 luglio 2012

ROLLING STONES - EXILE ON MAIN STREET


C'è un filo conduttore che lega l'album che ho postato precedentemente (Jamming With Edward) a quello di oggi: la presenza di Edward (Nicky Hopkins) ed anche anche una certa affinità stilistica. Un grande album degli Stones risalente al periodo in cui  Mick Taylor, subentrato a Brian Jones,  ne fece parte dal '69 al '74.


ROLLING STONES - EXILE ON MAIN STREET



The Rolling Stones -  Tumbling Dice



Un album fortemente influenzato dal blues gia' solo a partire dalla grafica, che da questo punto di vista ne fa il mio  preferito di Jagger & friends. Dal punto di vista dei contenuti di questo orginario doppio vinile, trovi il Rock'n Roll rilanciato dagli Stones (Rocks Off,  Rip This Joint, All Down The Line ),  le Ballads di ampio respiro sostenute dalla chitarra acustica di Richards  suonata col plettro,  ( Sweet Virginia, Torn And Frayed con l'uso della pedal steel guitar tipica delle atmosfere on the road ed il piano di Nicky, oppure con il semplice apporto dell'armonica di Jagger e di percussioni in  Sweet Black Angel).. E ancora la splendida Tumbling Dice, Happy, All Down The Line, Soul Survivor, Shine A Light, Loving Cup,  tutti brani rock  tipici della band inglese.
Si diceva della presenza del blues, esplicita in Ventilator Blues,  Shake Your Hips, basata su un solo accordo ed un incedere ossessivo di canto ed accompagnamento alla John Lee Hooker,  e Stop Breacking Down: brani intrisi del sound sporco e cattivo prodotto dall'armonica e dai riff  slide a profusione  di chitarre   suonate con il  'bottle nack', presenti anche in  Turd On The Run, Casino Boogie. Infine c'è la bella, suggestiva, tribale I Just Want His Face giocata fra l'organo, le percussioni e un coretto soul, insolita e preziosa per questo..


The Rolling Stones -  Sweet Virginia 





The Rolling Stones -  Torn And Frayed









  




1)Rocks off
2)  Rip This Joint
3)  Shake Your Hips
4)  Casino Boogie
5)  Tumbling Dice
6)   Sweet Virginia
7)  Torn and Frayed
8)  Sweet Black Angel
9)  Loving Cup
10) Happy
11)  Turd on the Run
12)  Ventilator Blues
13)  I Just Want to See His Face
14)  Let It Loose
15)  All Down The Line
16)  Stop Breacking Down
17)  Shine A Light
18)  Soul Survivor




Mike Jagger – vocal
Keith Richards – guitar & vocal
Charlie Watts – drums
Mike Taylor – guitar
Bill Wyman – bass

Nicky Hopkins – piano
Bobby Keys - sax


hanno partecipato anche:

Jim Price - trumpet, trombone, organ on "Torn and Frayed"
an Stewart - piano on "Shake Your Hips", "Sweet Virginia" and "Stop Breaking Down"
Jimmy Miller - drums on "Happy" and "Shine a Light", percussion on "Sweet Black Angel", "Loving Cup", "I Just Want to See His Face" and "All Down the Line"
Bill Plummer - upright bass on "Rip This Joint", "Turd on the Run", "I Just Want to See His Face" and "All Down the Line"
Billy Preston - piano and organ on "Shine a Light"
Al Perkins - pedal steel guitar on "Torn and Frayed"
Richard Washington - marimba on "Sweet Black Angel"
Clydie King, Vanetta Fields - backing vocals on "Tumbling Dice", "I Just Want to See His Face", "Let It Loose" and "Shine a Light"
Joe Green - backing vocals on "Let It Loose" and "Shine a Light"
Jerry Kirkland - backing vocals on "I Just Want to See His Face" and "Shine a Light"
Mac Rebennack, Shirley Goodman, Tami Lynn - backing vocals on "Let It Loose"
Kathi McDonald - backing vocals on "All Down the Line"


****************************


per chi vuole approfondire, ai commenti


PER VEDERE ALTRE IMMAGINI QUI



SOME EXILE'S   IMAGES









17 commenti:

mr.Hyde ha detto...

http://www.mediafire.com/?aidraaa5dtj28

magar ha detto...

Conosco molte persone che reputano "Exile" il migliore Album in assoluto delle Pietre Rotolanti. per quanto mi riguarda lo metto un gradino sotto a "Let It Bleed" e a "It's Only Rock 'n' Roll".
Poi in effetti ascolto più volentieri anche "Sticky Fingers" ....
insomma, grande Album, ma...
Comunque il periodo Mick Taylor è senza dubbio quello che preferisco. Resta il dubbio di cosa avrebbero potuto fare con Brian Jones se non lo avessero tolto di mezzo...

Evil Monkeys ha detto...

...certo questo è Olimpo puro; io reputo Aftermath il massimo album degli Stones, ma tutta l'epoca Taylor è eccellente; Torn And Frayed è meravigliosa, nascosta com'è in mezzo a tanti altri capolavori quasi non ci si fa caso...

Grazie!

mr.Hyde ha detto...

Mi piacciono molto Let it Bleed e Sticky Fingers, Aftermath diciamo, pari merito..
Exile on Main Street mi piace e mostra qualche aspetto nuovo degli Stones, e comunque..si propendo anch'io per quei tre.

mr.Hyde ha detto...

Sono d'accordo su Torn And Frayed, splendido pezzo.Certo stiamo parlando di un doppio album il cui livello, nonostante il numero dei brani, è alto! Richiede piu' tempo per ascoltarlo e per ricordare cosa c'è dentro...

Blackswan ha detto...

Disco inarrivabile!Forse il mio preferito degli Stones.

mr.Hyde ha detto...

Eh.. si ,è un disco imperdibile, insieme agli altri tre mensionati. Dopo di questi non si sono più espressi allo stesso livello.

Evil Monkeys ha detto...

...pensavo alle foto in bianco e nero che Robert Frank fece al gruppo durante l'"esilio", alcune sono visibile nel bootleg dell'ultimo (ennesimo) remaster. Forse sono le più belle foto-Rock mai fatte...

mr.Hyde ha detto...

Si,come dicevo,la grafica di quest'album è la migliore degli allbum degli Stones, di gran lunga, a partire dalle foto...Certo, le dimensioni del CD non consentono di apprezzarle.. ho aggiunto in coda qualche altra immagine, così tanto per dare un’idea a chi legge di cosa stiamo parlando.

Evil Monkeys ha detto...

Grande!

mr.Hyde ha detto...

Certo la risoluzione lascia un po' a desiderare..

Roberto Paglia ha detto...

L'album degli Stones che amo di più, insieme a Sticky Fingers! Mi fa piacere che si sia parlato della straordinaria bellezza di Torn and Frayed!

mr.Hyde ha detto...

Beh, sono contento di averlo postato, Exile: vedo che raccoglie consensi entusiasti! In quanto a Torn and Frayed, l'ho aggiunto in pre-ascolto...Ne abbiamo parlato così tanto che puo' venire la voglia di ascoltarlo!

Evil Monkeys ha detto...

Ok, a questo punto esco allo scoperto del tutto: a Torn and Frayed dedicai un post diversi mesi fa, lascio il link sperando che all'amico mr.Hyde non dispiaccia...

http://theevilmonkeysrecords.blogspot.it/2012/03/torn-and-frayed-allapogeo-della-seconda.html

Un saluto a tutti!

mr.Hyde ha detto...

Ti ringrazio, sono già sicuro che mi piacerà, conoscendo l'alto livello dei tuoi post. Vado subito a leggere..

Evil Monkeys ha detto...

Grazie per i commenti sul post!
Guarda io in certi casi mi rifaccio ad una frase di Ungaretti che mi colpì ben prima che cominciassi ad ascoltare rock "Non si può invecchiare nelle avanguardie" E' vero? Vale anche x il Rock?
Girerò la domanda anche sul blog di lozirion che ha dedicato un bel post ai 50 anni degli Stones
http://lozirion-rnr.blogspot.it/2012/07/50-anni-di-grazie_12.html

Alla prossima!

mr.Hyde ha detto...

La frase che hai scelto di Ungaretti vale anche per il rock, sicuro...