mercoledì 7 maggio 2014

VIRGIN FOREST, OVVERO ALLA RICERCA DELLA MUSICA SOMMERSA

Un progetto che è ricerca, dibattito aperto e proposizone .



















Esiste un "sommerso" nella musica commerciale dal secondo dopoguerra ad oggi?
Si
Sommerso dal tempo
Quelle pubblicazioni disperse in anni remoti che non hanno resistito all'usura del calendario.
Sommerso dallo spazio
Quelle pubblicazioni di periferie tropicali che non sono mai arrivate al cuore dell'Impero.
Sommerso dal mercato
Quelle pubblicazioni che non hanno trovato tanto in anni passati quanto recenti o recentissimi, la loro nicchia di mercato e la cui distribuzione non è - di fatto -  mai avvenuta.
Sommerso dal gusto
Quelle pubblicazioni diperse che la moda e i revivalismi non hanno recuperato.

Parte del sommerso di anni addietro, lentamente, è riemerso tra le pagine di fanzine, stampa di nicchia, P2P, blog e forum. Parte sta emergendo ancora adesso.

Ma ci sono ancora dei territori "vergini"? 
Dove sono le ultime Virgin Forest musicali?
Quanta parte dell'iceberg è ancora ampiamente sotto la linea di galleggiamento e come fare per esplorarlo, riportarlo a galla e valutarne finalmente la consistenza artistica?
Internet, negli ultimi anni, sicuramente ha giocato in questo processo un ruolo chiave. Ma forse non è la sola strada percorribile.
C'è poi un' altra questione, più a monte, meno tecnologica e tutta umana: chi ha la voglia di riportarlo a galla? Ne varrà poi la pena?

Lo spunto viene da alcuni post di Massimiliano Manocchia e  Vlad di cui vi giro il link:

SI TRATTA DI UN PROGETTO COMUNE PROPOSTO DA EVIL MONKEY E PORTATO DA UN GRUPPETTO DI BLOGGER, CIASCUNO PER LE PROPRIE COMPETENZE, ALLA RICERCA DI MUSICA SOMMERSA. 

Per questo abbiamo qui Ant che sta indagando l'underground di BandCamp, Espertoni di prog anni 60 70 (e non solo) come Magar e Domenico, Vlad che è un archivista indefesso, Mr. Hyde per jazz, fusion e tanto altro, (tra cui, se ha voglia un po' di parte iconografica, mi piacerebbe che a questo giro ci fossero delle illustrazioni, mi ci metterò anch'io...) e il buon Bart da cui ci aspettiamo qualche "dimenticato" del blues.
Il punto di riferimento è la Community VIRGIN FOREST, sulla quale convogliare le impressioni e, perchè no, i vostri contributi.


4 commenti:

Alligatore ha detto...

Bravi, questo si è un buon uso della Rete. Vi seguirò con interesse (già, non dimenticate anche la grafica).

Evil Monkeys ha detto...

Bello, quasi quasi mi cibutto anch'io!!!
Come diceva quello... "sconsiderati"?)))
Ciaoooo

mr.Hyde ha detto...

@ Alligatore:
Ci fa piacere che ci seguirai e ancora di più se contribuirai, vista la tua grande esperienza di sommerso musicale nella palude!

mr.Hyde ha detto...

@ Evil:
Ma si cibuttiamoci sconsideratamente! Ora che viene l'estate qualche immersione sarà gradevole. A presto Evil!